Calendario Iniziative


Corso di aggiornamento eLearning (formazione continua a distanza)

Essere counselor nel cambiamento secondo la visione transpersonale. Le qualità del dasein
codice univoco riconoscimento: CUR/3071/2020
ente erogatore: Associazione culturale “Il calicanto”

monte ore: 15 ore
anno: 2020
data di inizio: 28/11/2020 (evento su più giorni)
data di fine: 29/11/2020
crediti formativi: 15
costo (euro): 155,00 IVA esente
formatori: Valeria Galletti

Ciascuno di noi possiede una “natura intima”, essenziale, naturale, innata, fondata biologicamente. Tale natura è in parte specifica della persona, in parte caratteristica dell’intera specie. Essa sembra essere “intrinsecamente buona”. È portatrice dei bisogni di base e contiene le capacità umane fondamentali, le potenzialità, i talenti, gli equilibri fisiologici e temperamentali, l’attrezzatura anatomica e così via. Questo nucleo intimo fondato sulle potenzialità ha bisogno di essere nutrito e sostenuto per potersi radicare. L’educazione, le aspettative culturali, i condizionamenti, il timore della disapprovazione, lo soffocano con facilità. I contenuti di tale nucleo pertanto sono per lo più repressi e, quindi, inconsci. Dalla repressione, frustrazione o negazione di tali potenzialità intrinseche si genera un blocco nel processo di autorealizzazione. Lungo questa strada gli ostacoli vanno ricercati nei fattori di stabilizzazione o strutture conservative/difensive che, se cronicizzate e consolidate da un eccessivo rigore nell’attenzione alle norme del sociale, finiscono per bloccare la libera espressione del nostro Sé e ad imprigionare la spontaneità e la naturalezza in schemi di comportamento stereotipati. Inoltre esse sono sostenute da istanze quali: il controllo, l’autocritica, l’analisi, la misura, il conformismo, la cautela; finiscono quindi per sostituirsi a quella forza dinamica e saggia, a quella voce interiore che tende a guidarci verso ciò che è “giusto” per noi stessi e per chi ci circonda, verso qualità più genuinamente umane quali la fiducia, l’amore, l’umiltà, la compassione, la determinazione, la comprensione, la sincerità, la fluidità, la sensibilità. Inoltre sappiamo che il cambiamento fa parte della vita, eppure cambiare è una delle cose che riesce più difficile. Forse, non abituati a pensare ‘consapevolmente’ in questi termini, anziché affrontare tutti gli eventuali cambiamenti che possono essere in atto nella vita in ogni preciso momento, ‘inconsapevolmente’ vi si oppone resistenza, attuando ‘copioni esistenziali’ differenti. Di conseguenza, ‘non siamo noi’ a guidare i possibili cambiamenti che ci riguardano, rischiando di trovarci ‘impreparati’ ad affrontare le diverse fasi della vita o i momenti di crisi. Nella vita possiamo accettarla così com’è o accettare e assumere la responsabilità del cambiamento e, per usare una delle frasi storiche di Roberto Assagioli, ‘Imparare a collaborare con l’inevitabile’. Essere counselor, le qualità del dasein nella visione transpersonale agevolano il processo che passa attraverso il contatto con la propria natura intima, l’accettazione incondizionata di sé, cioè dei propri bisogni e aspirazioni e la loro espressione, in altre parole attraverso la realizzazione di queste capacità latenti o potenzialità verso quel “pieno compimento” della nostra essenza naturale e spirituale. Sempre secondo questa visione, il Counseling si muove nella direzione non, com’è ovvio, della distruzione delle strutture conservative, ma verso un ritrovato equilibrio tra spontaneità e controllo, a tutt’oggi sbilanciato sul versante del controllo. Il seminario è teorico ed esperienziale, secondo la metodologia propria della psicologia transpersonale ed in particolare, in questo caso, della psicosintesi e della biotransenergetica, secondo la concezione dell’uomo quale essere bio-psico-spirituale, alludendo alla duplice identità umana, materiale e spirituale.

 

 

IL COUNSELING PROFESSIONALE, LA QUALITA’ DELLA RELAZIONE

a cura dello Staff dell’Associazione Culturale Il Calicanto

 

La società attuale fatta di informazione istantanea e globale e di impressionante sviluppo tecnologico paradossalmente non sta migliorando il livello di conoscenza e di comunicazione verso noi stessi e verso l’altro. Questa difficoltà la riscontriamo nella vita di tutti i giorni, con le persone che ci stanno accanto, in famiglia, con gli amici, nella vita lavorativa. Eppure comunicare sta alla base della vita, non possiamo non farlo, come non possiamo non relazionarci!

Come uscire da questo paradosso e intraprendere un percorso che metta al centro noi stessi e ci faccia riscoprire la necessità di una comunicazione valida ed efficace, che favorisca la relazione con noi stessi e con gli altri?

Da alcuni anni è emersa una nuova professione (Legge 4/2013): il Counseling, una forma di relazione d’aiuto professionale che attraverso la creazione di uno spazio di ascolto e di riflessione si pone come obiettivo il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendolo nel riconoscimento e sviluppo, nella ri-appropriazione di quel potenziale di creatività e saggezza spesso dimenticato che permette di dare risposte nuove e opportune alla vita.

Quali i punti di forza di questa nuova professione? Nella padronanza sì di metodologie mutuate da diversi ambiti disciplinari e di tecniche basate sull’ascolto empatico e non direttivo, ma sono soprattutto nella qualità della relazione che si instaura, nella capacità di creare le condizioni ottimali affinchè l’altro, sentendosi sostenuto e accompagnato senza giudizio, sviluppi una maggiore conoscenza di sé e le qualità necessarie per la propria realizzazione nella società.

Una formazione in counseling offre competenze che possono essere impiegate in qualsiasi campo professionale sia pubblico che privato e rappresenta una ricerca costante, una presenza, un modo di essere in armonia con l’esistenza che può cambiare il mondo.

La nostra Associazione propone una formazione in Counseling che integra tra loro i principi della scienza moderna e del paradigma olistico con la saggezza dei mistici, si occupa dell’essere umano inteso come un sistema vivente ed unitario del quale occorre conoscere e rispettare caratteristiche, modo di funzionare, leggi che regolano la sua organizzazione interna. La visione è quella transpersonale legata alla Biotransenergetica di Pierluigi Lattuada e alla Psicosintesi di Roberto Assagioli.

 

 

 

 

 

 

incontra la calatonia 

MEDITAZIONE CREATIVA

Per informazioni:

e-mail – infocalicanto@email.it
tel/fax: 051/222043 (con segreteria telefonica sempre inserita)
cell: 3391848811 il mattino dalle 10 alle 11 dal lunedì al venerdì

SCUOLA DI COUNSELING INTEGRATO TRANSPERSONALE

.

Scuola Counseling Bologna

Scuola Counseling Bologna